Martedì, 14 Aprile 2009 22:00

Il Collegio Nazionale

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

UFFICIO DI PRESIDENZA
Via Ravegnana n. 120 - 47100 FORLI'
Tel. 0543 / 720.908 - fax 0543 / 795.263
Sito Web: http://www.agrotecnici.it 
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Sede legale c/o il Ministero della Giustizia
Via Arenula, 71 - 00186 ROMA
Tel. 06 / 6889.7515



Presidente
Agr. Roberto ORLANDI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vicepresidente
Agr. Lorenzo GALLO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Segretario
Agr. Mario FASSOLA
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Consiglieri
Agr. Fabrizio BUCCHI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Agr. Vincenzo CAGNAZZO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Agr. Ezio CASALI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Agr. Ugo FALQUI 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Agr. Gerardo FASOLO 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Agr. Attilio IACCARINO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Agr. Giovanni INGHISCIANO 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Agr. Valentino LAITI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Agr. Federico MINOTTO 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Agr. Giuseppe RECCHIA
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


COMPETENZE

Il Collegio Nazionale degli Agrotecnici esercita una molteplicità di funzioni che gli sono conferite dall'ordinamento professionale o da altre leggi, in particolare (art.4 della legge 6 giugno 1986, n. 251, così come sostituito dall'art. 4 della Legge 5 marzo 1991, n. 91):
a) esprime, quando richiesto dai Ministeri interessati o dal Parlamento, il proprio parere sui progetti di legge e di regolamento che interessano la professione;
b) vigila sul regolare funzionamento dei Collegi locali degli Agrotecnici coordinandone l'attività anche tramite l'adozione di specifiche direttive;
c) determina i principi deontologici da osservarsi nell'esercizio della professione;
d) delibera i regolamenti relativi al proprio funzionamento;
e) designa i propri rappresentanti in commissioni, enti ed organizzazioni nazionali ed internazionali
f) rappresenta la professione nelle manifestazioni di carattere nazionale ed internazionale;
g) determina la misura del contributo annuo da corrispondersi, da parte degli iscritti negli Albi, nei limiti necessari a garantire il proprio funzionamento;
h) determina la misura massima dei contributi annui e delle tasse da corrispondersi, da parte degli iscritti negli Albi, per il funzionamento dei Collegi provinciali;
i) decide in via amministrativa sui ricorsi ovvero delle deliberazioni dei Collegi locali in materia di iscrizione, cancellazione o reiscrizione nell'Albo sui ricorsi in materia disciplinare ed in materia elettorale;
l) propone la costituzione di nuovi Collegi ed esprime il proprio parere nei casi di fusione di Collegi;
m) esprime il proprio parere sulla scioglimento dei Consigli dei Collegi locali e segnala al Ministero di Grazia e Giustizia una terna di nomi fra cui nominare un commissario straordinario;
n) promuove e coordina con associazioni le iniziative tese all'aggiornamento ad al perfezionamento tecnico e culturale degli iscritti negli Albi;
o) cura e promuove relazioni con associazioni ed enti professionali stranieri;
e inoltre, propone al Ministero di Grazia e Giustizia la tariffa degli onorari costituenti minimo e massimo inderogabili e le indennità ai liberi professionisti Agrotecnici per le prestazioni professionali da loro rese.

 

Letto 60519 volte Ultima modifica il Domenica, 04 Ottobre 2009 20:35