×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 414
Sabato, 29 Agosto 2009 11:53

Disco Verde agli Agrotecnici per l'iscrizione nell'Albo dei Gestori Ambientali.

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

RiciclaggioL'Antitrust giudica illegittimo il comportamento dei segretari degli Albi dei Gestori Ambientali che rigettano le Domande di iscrizione degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati.

Con il D. Lgs. n. 152/2006 (Testo Unico Ambientale) è stato istituito l’Albo Nazionale delle imprese che effettuano la gestione dei rifiuti ed istituiti in ogni Provincia gli Albi dei Gestori Ambientali, ai quali debbono obbligatoriamente iscriversi gli operatori che, fra gli altri, hanno necessità di smaltire in via abituale i rifiuti vegetali.


Fra essi rientrano gli Agrotecnici e gli Agrotecnici laureati iscritti nel relativo Albo che operano nel settore del verde urbano e della progettazione di parchi e giardini i quali, tuttavia, sino ad ora si vedevano respingere le domande di iscrizione nell’Albo dei Gestori Ambientali con l’incredibile motivazione che, essendo liberi professionisti, ad essi era preclusa tale iscrizione!

L’assurdità della motivazione e l’assenza di qualunque alternativa obbligava gli Agrotecnici e gli Agrotecnici laureati a dover ricorrere -con i conseguenti oneri- ad aziende specializzate ovvero allo smaltimento abusivo.

Il Collegio Nazionale era più volte intervenuto nei confronti del competente Ministero dell’Ambiente perché lo stesso emanasse disposizioni nei confronti dei Segretari degli Albi provinciali dei Gestori Ambientali, infine arrivando a diffidare questi ultimi dall’adempiere ad una corretta e logica applicazione della legge.

Il Collegio Nazionale si era infine rivolto all’ANTITRUST- Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, denunciando la circostanza ed il danno conseguente che ne derivava ai liberi professionisti dal Collegio Nazionale tutelati.

Dopo una lunga istruttoria l’ANTITRUST ha depositato la propria decisione S1062 in data 29.7.2009 (che si allega in copia) riconoscendo:
- illegittimo il rifiuto delle Sezioni provinciali e regionali dell’Albo dei Gestori Ambientali di iscrivere nel medesimo Albo gli Agrotecnici che, in relazione alla propria attività, lo richiedano;
- discriminatorio il comportamento così avvallato dal Ministero dell’Ambiente;
- fondate le argomentazioni presentate dallo scrivente Collegio Nazionale.

Il problema pare dunque essere avviato a definitiva soluzione, posto che i Segretari degli Albi provinciali dei Gestori Ambientali, dalla notifica della decisione dell’ANTITRUST (che avverrà nei prossimi giorni), non possono ora più opporre alcun rifiuto alle richieste iscrittive degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati, a pena di denuncia penale.

Il Presidente del Collegio Nazionale Roberto Orlandi, ha espresso soddisfazione per le conclusioni cui è pervenuta l’Autorità Garante.


FONTE: CNA 3296 26/08/2009 - Comunicato Stampa



LINKS DI APPROFONDIMENTO sull'Albo Nazionale Gestori Ambientali:
- Albo Nazionale Gestori Ambientali - Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
- Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Palermo

 

Letto 1468 volte Ultima modifica il Venerdì, 25 Settembre 2009 10:16